Nient’altro a cui pensare
 

nientʼaltro a cui pensare


camera mia è sempre qui che aspetta le mie canzoni

e lei sa cosa voglio dire ma stasera non ho voglia di parlare

e le ore stan passando io le guardo e poi le conto

ed i giorni sono vuoti la mia vita è già tutta da rifare

e chissà dove sei e come stai

col tuo nuovo eterno amore e i figli da immaginare

la mia vita è dentro un fiume tutto passa e si dimentica

le stagioni il freddo il caldo, ed il tempo e la faccia della gente

ed ho scelto di cercare di trovare un’altra strada

ma non vedo più nessuno che sembri almeno un poco interessato

e chissà se adesso io sto bene

mentre guardo le mie foto e non ho nient’altro a cui pensare

e il mio amore è proprio un santo cerca spazi da occupare

va bene io le dico, ma non mi dare sempre troppa fretta

e sto vendendo il mio lavoro posso darlo a mille lire

ma rimango un po’ stupito a pensare alla banca e al mio avvenire

e chissà se allora io sto bene

mentre canto queste note

e non ho nient’altro in cui sperare